Easy Italy: ed è subito polemica

Da sabato 5 febbraio è attivo un nuovo servizio del Minstero del Turismo per informare chi viaggia in zone potenzialmente a rischio. Il servizio si chiama “Easy Italy-vacanze sicure” ed è raggiungibile via call center al numero ( 039039039) o tramite il sito www.italia.it. Il Ministro del Turismo, Michela Brambilla, si dice estremamente soddisfatta, soprattuto perché nelle prime 24 ore si vita Easy Italy aveva già ricevuto oltre 700 telefonate.

Ma l’Astoi (Associazione dei Tour Operator Italiani) non manca di far notare al Ministro che un servizio come Easy Itay esiste già, e si chiama Viaggiare Sicuri, il portale cioè sui viaggi e gli spostamenti all’Estero del Ministero degli Esteri. Roberto Corbella di Astoi ha dichiarato: «Apprendiamo con estremo stupore la notizia dell’istituzione di un numero per informare gli italiani che intendono recarsi all’estero da parte del Dipartimento del Turismo. A tale proposito, evidenziamo come non esistesse alcuna esigenza al riguardo poiché, da tempo, il nostro Ministero degli Esteri svolge egregiamente questo ruolo attraverso le informazioni contenute sul sito Viaggiare Sicuri ed attraverso il numero h24, messo a disposizione dall’Unità di Crisi della Farnesina». L’Astoi poi non manca di attaccare la Brambilla sui costi derivanti dalle emergenze: negli ultimi anni i tour operator italiani hanno sostenuto, secondo Corbella, costi pari a 110 milioni di euro per il rimpatrio dei turisti. Per quanto riguarda l’Egitto in totale sono stati riportati in Italia 8mila turisti nella sola ultima settimana: «Ci meravigliamo altresì delle ulteriori dichiarazioni del Ministro circa un intervento del Governo che avrebbe garantito il rimpatrio di migliaia di turisti italiani dall’Egitto», ha continuato Corbella, in risposta al fatto che la Brambilla sostiene di lavorare ad un sistema che permetta di assorbire i costi delle emergenze.

Siamo stanchi, conclude l’Astoi, di «fare fronte a tutto, senza alcun tipo di aiuto e di ascoltare, per di più, inutili dichiarazioni».

Leave a Reply

  

  

  

For security, use of Google's reCAPTCHA service is required which is subject to the Google Privacy Policy and Terms of Use.

I agree to these terms.