Federalberghi Cervia: “no alla tassa di soggiorno”

Continua a far parlare di se la tassa di soggiorno e questa volta è Ascom Federalberghi di Cervia

CERVIA. Dopo Bellaria anche Federalberghi Cervia si schiera contro la tassa di soggiorno preoccupandosi della posizione favorevole del comune ad applicare tale tassa. Secondo Federalberghi la tassa porterà solo uno svantaggio per le attività turistiche locali, perchè la riviera essendo una località dove punta a soggiorni prolungati non può permettersi di applicare la tassa di soggiorno come può avvenire tranquillamente in città d’arte…

Come è successo per le località limitrofe a Cervia, Federalberghi chiede anche al sindaco della città di prendere la stessa posizione sfavorevole su questa tassa come è successo per Bellaria, Cesenatico e Gatteo. Prendere la stessa posizione delle località limitrofe potrà solo giovare per poter offrire una concorrenza pulita, perchè se si dovesse applicare la tassa di soggiorno a macchia di leopardo sarebbe un problema.

Per protestare contro la tassa di soggiorno, Federalberghi invita le associazioni di categoria a partecipare alla manifestazione che si terrà lunedì 14 Novembre alle ore 17:00 in piazza Giacomo Matteotti a Riccione.

Maggiori informazioni: 0544 913916

Leave a Reply

  

  

  

For security, use of Google's reCAPTCHA service is required which is subject to the Google Privacy Policy and Terms of Use.

I agree to these terms.