Rimini: le gelaterie contro il bullismo

Parte a Rimini il progetto “Non conGelateci il sorriso”, che coinvolgerà le scuole secondarie di primo ordine per l’anno scolastico 2011-2012. Si tratta di un progetto di prevenzione del bullismo a scuola che si basa sull’apprendimento di “buone regole” da utilizzare nei rapporti con gli altri e con se stessi.

Al centro di “Non conGelateci il sorriso” c’è l’incontro tra le scuole e il luoghi dove normalmente non si apprende, in questo caso le gelaterie artigianali del territorio, che promuoveranno l’iniziativa e si faranno promotori del progetto, sponsorizzandolo e partecipando attivante nel coinvolgimento dei ragazzi, con laboratori e workshop.

“Non conGelateci il sorriso” è ormai alla sua quinta edizione sul territorio riminese e ogni anno permette a insegnati e ragazzini di portare a casa belle esperienze, buoni risultati e di lavorare insieme. Gli alunni, accompagnati da Marcello Franca, sono invitati a collaborare per la realizzazione di uno spettacolo teatrale che sarà presentato al pubblico alla fine dell’anno.

Come ogni anno, inoltre, verranno organizzati momenti di confronto e discussione (“I Caffè Pedagogici in Gelateria”)a cui saranno invitati tutti i ragazzi e i genitori coinvolti nel progetto, e a cui parteciperà anche Rita Gatti, pedagogista dell’Università di Bologna.

“Non conGelateci il sorriso” è un progetto pensato da Cna e Confartigianato di Rimini, realizzato con la collaborazione della Provincia, di Rimini Fiera, della Carim, dell’Università di Bologna, della Camera di Commercio di Rimini e della Mo.ca. Nel 2010 “Non conGelateci il sorriso” ha vinto il Sodalitas Social Award, un premio che viene assegnato ogni anno alle Pmi che hanno realizzato il miglior progetto sociale su tutto il territorio italiano.

Leave a Reply