Una vacanza indimenticabile: mete personalizzate e alternative

L’ Osservatorio italiano del turismo montano evidenzia quest’anno un dato curioso, gli italiani sono sempre più interessati a pacchetti vacanza non solo più brevi ma dal gusto decisamente alternativo.

In montagna dunque non ci si va più solo per sciare ma per sperimentare discipline sportive inconsuete e soluzioni personalizzate che consentono di vivere il territorio rispolverando il gusto dell’emozione inedita.
Per questa ragione piacciono le formule all inclusive che solleticano il piacere della degustazione di nicchia, alla scoperta dei sapori di una volta, che accompagnano il turista nelle zone più suggestive a bordo di elicotteri e palloni aerostatici, o che più semplicemente prevedono tour nei luoghi dove è possibile acquistare oggetti non comuni realizzati artigianalmente.

Chi invece non è attratto dalla neve e dalle tipiche atmosfere montane opta per soggiorni in agriturismo dove, oltre a riposarsi in un ambiente confortevole e curato al dettaglio, è possibile fare cose fuori dall’ordinario. Dal seminario per imparare a lavorare il legno, a quello di uncinetto e ricamo, al corso da sommelier per conoscere e degustare il vino come un vero professionista.

Una grande opportunità viene offerta a tutta la famiglia in quelle strutture dove anche per i più piccoli sono previste attività di ogni genere e momenti di intrattenimento dedicati. Mentre la mamma e
il papà si dedicano alla visita di un borgo medievale con una guida esperta, i bambini possono imparare a fare lavoretti con materiali di recupero, ad allestire piccoli spettacoli teatrali o mille altre attività studiate apposta da educatori ed esperti.

La vacanza dunque viene ritagliate sulle esigenze dell’utente finale in modo sempre più attento e personalizzato, senza lasciare nulla al caso. È il caso delle crociere “su misura” che tanto successo stanno ottenendo negli ultimi anni. Un ottimo rapporto qualità prezzo fa di questa vacanza una soluzione sempre più gradita da tutta la famiglia, e non solo. Con poche centinaia di euro è possibile trascorrere una settimana all’insegna del bengodi senza farsi mancare proprio nulla, scoprendo località sconosciute e impegnandosi in una innumerevole serie di attività di bordo dedicate.

Per trovare il pacchetto migliore, avere tutte le informazioni del caso e comparare le alternative preferite il web resta lo strumento principe. Il numero di aspiranti vacanzieri che ricorre ad internet cresce esponenzialmente grazie ad un’offerta di siti chiari ed esaustivi e a modalità di ricerca e di pagamento sempre più intuitive e, soprattutto, sicure.

Leave a Reply

  

  

  

For security, use of Google's reCAPTCHA service is required which is subject to the Google Privacy Policy and Terms of Use.

I agree to these terms.