Chi è il turista del vino?

CST – Movimento Turismo Vino hanno appena reso pubblica un’indagine che racconta chi è il turista del vino oggi. L’indagine è stata fatta sui frequentatori di oltre mille cantine e resa pubblica a Perugia durante la Conferenza Internazionale sul Turismo del Vino che si è tenuta dal 30 gennaio al 2 febbraio scorso.

La ricerca si chiama “Il volto dell’enoturista oggi” e mette in luce le caratteristiche di questo consumatore: tra i 30 e i 50 anni, viaggiatore e appassionato di Internet e nuove tecnologie. Inoltre, si tratta perlopiù gli uomini (per il 61%) e italiani (62%). Quando si tratta di stranieri però le entrate aumentano: nel 65% dei casi, infatti, il turista non italiano si porta a casa i prodotti dopo la visita in cantina.

Quanto spende il turista del vino? La media di una visita in cantina è di 50 euro, con punte che possono arrivare a 100. Se si fa un conto totale che considera anche il pernottamento e il cibo si arriva a 193 euro al giorno.

Quando viaggia l’eno-turista? Sopratutto a maggio, in maniera particolare nei fine settimana. La visita alla cantina, inoltre è spesso abbinata a una visita nei territori circostanti: per questo il vino sta diventando un veicolo forte di promozione del territorio perché abbina al prodotto eventi culturali, sportivi e/o fieristici che permettono di creare un connubio vincente con il turismo. Il settore ad oggi registra un incremento e un potenziale di crescita che si aggira sul 20% annuo, una cifra molto interessante da diversi punti di vista.

Leave a Reply

  

  

  

For security, use of Google's reCAPTCHA service is required which is subject to the Google Privacy Policy and Terms of Use.

I agree to these terms.