Rimini e provincia: i turisti apprezzano il Bike Sharing

A Rimini e provincia il Bike Sharing va alla grande. In Provincia è appena stato fatto il punto della situazione e si è visto che dal 2010, anno in cui il servizio è nato, l’iniziativa ha registrato un continuo aumento di adesioni. Il Bike Sharing, il servizio pubblico di utilizzo biciclette, non rigurda solo la città di Rimini, ma tutta la costa, da Bellaria Igea Marina, fino a Misano Adriatico.

Il Bike Sharing è un servizio attivo tutto l’anno ed è messo a disposizione sia dei residenti della Provincia, sia dei turisti, che ogni estate affollano la Riviera romagnola e gli hotel di Rimini e preferiscono muoversi in bicicletta piuttosto che usare le automobili.

A Rimini le postazioni di Bike Sharing sono 16, sparse in tutta la città. Gli utenti iscritti sono 900 e hanno registrato circa 25 mila “prelievi” di biciclette. Entro la fine dell’anno questo servizio verrà integrato in uno più ampio che si chiama “Mi Muovo”, che comprenderà, oltre alle biciclette, anche il treno e l’autobus e, in un futuro, anche le auto elettriche. Inoltre, il Comune di Rimini ha intenzione di aggiungere una postazione nuova di biciclette ogni anno. A Misano Adriatico ci sono cinque postazioni, che hanno registrato nel 2012 più di tre mila accessi, soprattutto da parte dei turisti visto che si trovano in centro e vicino agli hotel.

A Riccione da due anni esiste il servizio “La perla in bici”. Al momento ci sono 8 postazioni e gli accessi sono circa quattro mila. Anche qui il servizio è molto apprezzato dai turisti. Bellaria Igea Marina, invece, ha il servizio più nuovo: risale, infatti, a maggio 2012. Per ora ci sono solo due postazioni e, anche qui, sono stati soprattutto i turisti estivi ad approfittare del Bike Sharing.

Leave a Reply