Piadina, pane di Romagna

piadinaromagnolabellriaUna terra dai mille volti la Romagna, nella quale divertirsi e godersi vacanze all’insegna della buona cucina.

La ricchezza della riviera romagnola, infatti, non è solo il mare e le grandi spiagge attrezzate, ma è anche la proposta enogastronomica. Dal mare e dal rigoglioso entroterra vengono i prodotti genuini con i quali si preparano i piatti della tradizione, che hanno fatto della Romagna la patria dei buongustai. Un prodotto su tutti: la famosa piadina romagnola. Un pane semplice e genuino, buono da solo e per accompagnare i vari piatti locali. La “piada”, alimento consumato dalle colline al mare, veniva e viene preparato dalle arzdore (le massaie), che con abilità e maestria tirano l’impasto e lo cuociono sulla “tegghia”, la tipica lastra da scaldare sul fuoco.

Fragrante e genuina, la piadina romagnola è in grado di sedurre non solo i palati di tutta Italia, ma di buona parte degli stranieri che scelgono la costa romagnola come meta delle loro vacanze. Il segreto di tanto successo risiede nella sua semplicità: solo farina, acqua, sale e strutto per preparare il pane più buono della riviera. Nel riminese le arzdore la tirarla sottilissima, nel forlivese e nel ravennate, invece, viene lasciata di spessore più grosso.

Dove trovarla? Chioschi, botteghe e piadinoteche riminesi sono sempre pronte a soddisfare il viaggiatore affamato e di passaggio. Per chi cerca invece un ambiente dove sedersi e gustare una piada di qualità, sono tanti i ristoranti tipici dove poterla gustare.

Una curiosità: la piada ha ottenuto l’I.G.P. Indicazione Geografica Protetta – Regolamento (CE) n. 510/2006, che conferma la sua qualità, tipicità e…bontà!

Leave a Reply

  

  

  

http://baratofarmacia.com http://farmaciainitalia.com http://farmaciaabuonmercato.com