A Riccione si discute del futuro del turismo in Romagna

A Riccione arriva un evento che punta sulla riflessione sul turismo. Si tratta di “Riccione 3T Think Tank Turismo”, la rassegna sul turismo futuristico, che si articolerà su cinque giorni, con work shop, conferenze e incontri.

“Riccione 3T Think Tank Turismo” è un’iniziativa del Centro Dipartimentale di Ricerca Sealine dell’Università degli Studi di Ferrara e SIS Servizi SPA e si terrà dal 16 al 21 aprile a Villa Mussolini. Saranno presenti ospiti internazionali, gli studenti di Architettura dell’Università di Ferrara e diversi visiting critics. Il mese successivo, a maggio, l’11 e il 12, si terranno invece delle tavole rotonde dedicate in maniera più specifica agli operatori del settore, dove si parlerà di format turistici e di promozione. Lo scopo? Disegnare il Turismo del futuro in Romagna.

Uno dei punti centrali di discussione a “Riccione 3T Think Tank Turismo” sarà l’urbanistica della costa Adriatica: i partecipanti saranno chiamati ad immaginare, in maniera pratica, modifiche della situazione attuale in un’ottica di protezione dell’ambiente che, allo stesso tempo, sviluppi e incentivi il turismo.

Tra i partecipanti ricordiamo nomi del calibro di Manuel Orazi, redattore di architettura per Quodlibet, Elisa Poli, critica e storica dell’architettura, Beppe Severgnini, giornalista, Università di Ferrara, Valentina Ciuffi di “Abitare” e Pier Pierucci, responsabile marketing e creatività di Aquafan. Tra gli ospiti internazionali ci sarà il catalano Eduard Bru Bistuer, del Politèc. de Barcelona, Càtedra Mies van der Rohe e lo psicologo Paco Jarauta. Sarà presente, in qualità istituzionale e come moderatore anche Maurizio Melucci, assessore al turismo della Regione Emilia Romagna.

Leave a Reply

  

  

  

For security, use of Google's reCAPTCHA service is required which is subject to the Google Privacy Policy and Terms of Use.

I agree to these terms.